venerdì 30 novembre 2012

Aggiornamento Lindsay Lohan arrestata ANCORA


La bella Lindsay è già fuori dalla cella, grazie all'aiuto del suo assistente Gavin Doyle il quale ha scritto ieri su Twitter:

"Dopo averti tirato fuori dalla cella ieri sera, spero e prego che cercherai l’aiuto di cui ha disperatamente bisogno. Stiamo facendo tutti il tifo per te. La vita non è un film, è una realtà che va affrontata."

Non si riesce a far luce sul motivo scatenante della rissa.
Secondo alcuni testimoni, Lindsay quella sera era particolarmente interessata al 24enne Max George della band The Wanted, dopo aver visto il ragazzo chiacchierare con una tale Tiffany Mitchell (che di professione fa la sensitiva), la bella Lilo avrebbe invitato quest'ultima a "togliersi dai piedi" con un gentilissimo "“zingara del c#zzo”. Il pugno e tutto il resto saranno stati conseguenza di tutto ciò.

Secondo la testimonianza del marito della Mitchell invece, Lindsay Lohan avrebbe sferrato un pungo alla donna presa dal fervore di un'altra rissa in corso nel locale.

Nel frattempo l'avvocato dell'attrice, Mark Heller, dichiara di aver trovato Lilo in ottime condizioni, sobria e lucida ed esclude qualsiasi utilizzo di sostanze stupefacenti da parte della giovane donna la sera della rissa.



giovedì 29 novembre 2012

Breaking News: arrestata Lindsay Lohan ANCORA


Questa mattina all'alba la bella attrice è stata arrestata dalla polizia di New York.
Secondo i testimoni Lindsay si trovava nel celebre night newyorkese Club Avenue all'interno del quale, dopo aver chiesto ad una donna di farle spazio ed avendo ricevuto una risposta alquanto sgarbata ha deciso di risolvere la questione scagliandole un bel pugno in pieno viso.

BRAVA LINDSAY.

Dopo essere fuggita a gambe levate, l'attrice ventiseienne è stata fermata dalla polizia di New york in una strada vicina mentre guidava la sua auto.

Da oggi su Modalizer.com

Non mi fermo mai e questa è una certezza.
Dunque da oggi trovate le mie news, i miei aggiornamenti sulle mode del momento ed il solito approccio "simpatico" anche su Modalizer.com.
Nel mio primo post vi parlo dell'evoluzione (o involuzione) del look di Kim Kardashian, in foto al fianco del suo nuovo amore, il rapper Kanye West.

mercoledì 28 novembre 2012

Rita Ora at British Fashion Awards 2012

La rap pop rock star Rita Ora in abito Vivienne Westwood, ai British Fashion Awards 2012.
Quando di FESCION c'è ben poco.




lunedì 26 novembre 2012

Dieci giorni con Aveda: per me è si!

Oggi ho deciso di far parlare i miei capelli.
Lunghi, pazienti, sfruttati, colorati, intrecciati, sfribrati e spesso massacrati dalle mie dita nervose.






Noi biondi capelli shatushati, abbiamo deciso di provare i prodotti Aveda e raccontarvi il risultato dopo soli 10 giorni.
Il pacchetto Beautiful Hair si presenta benissimo, realizzato in carta lokta, prodotta dall'organizzazione Himalayan Bio Trade la quale ovviamente, trae benificio dalle vendite di questi set regalo.
A proposito di regali, un piacere per gli occhi dunque che può rivelarsi un interessante cadeau per il Natale ormai alle porte.
All'interno della graziosa confezione abbiamo trovato uno shampoo riparatore, un balsamo ristrutturante ed un siero da applicare sui capelli bagnati ma per il quale, non occorre risciacquo.




I prodotti Aveda hanno superato due importantissimi test: una settimana di smog milanese ed il clima della città in cui viviamo, Siracusa, situata sul mare e sottoposta quotidianamente ad un tasso di umidità del 200%!

Mi permetto di riprendere la parola per dirvi che, in soli 10 giorni, i miei capelli hanno riacquistato la vita.
Li trovo molto più corposi e lucenti, specie sulle punte le quali erano state incredibilmente danneggiate dagli effetti non benefici di mare e sole.


I prodotti Aveda mi hanno decisamente convinta.
Aiutano la natura preservando la fauna selvatica dell'Himalaya, aiutano il nostro corpo e nel caso specifico i nostri capelli ed inoltre aiutano voi, indecisi cronici nella scelta dei regali di Natale.


venerdì 23 novembre 2012

Who run the world (wide web) ? Bloggers.



Scrivere...
Una passione nata probabilmente all'età di 5 anni, durante la preparazione alle scuole elementari quando, scambiando la S con la F, scrissi un'intera pagina di "Sederica" generando umilianti risate che, ancora oggi risuonano nella mia testolina vuota.
Si, deve essere stata certamente quella la molla che ha fatto scattare tutto il meccanismo, quel movimento di rotelle generato dal troppo leggere e dal voler scrivere a mia volta, offrendo agli altri la mia (seppur inutile) visione del mondo.

La passione per la moda invece è nata da quell'amabile accozzaglia di luoghi comuni infantili, fatta di Barbie, Gira La Moda e cartoni animati fashion.


In realtà non dovrei neanche trovarmi di fronte a questa bianca pagina di blocco note, no, io volevo fare la stilista.
Mamma e Papà da sempre suggerivano università attraverso le quali, le mie doti da romanziera del popolo sarebbero emerse, per poi esplodere in una popolarità senza freni.
Io sognavo ruches e seta, dita consumate dai tessuti e bucate dagli aghi utilizzati in maniera maldestra.
Studiando mi resi conto che dietro la moda c'era molto altro e che, il giornalismo di moda mi entusiasmava molto, almeno quanto mi emozionava ricevere una nuova Barbie quando ero bambina.
Negli anni le collaborazioni con blog e testate giornalistiche si susseguirono e adesso la pubblicazione di un Ebook grazie a DeeJay tv.
Non potrei essere più felice di così o forse si...
Lascio in mano a voi amiche di Grazia.it, le sorti di una mia nuova "possibile" avventura.
Un sito giovane che offre spazio ai giovani anche per chi, come me, non sente ancora il peso dell'età incombere pesantemente.
Dalla tecnologica per geek girl alla moda per fashioniste, questo è il mondo virtuale che mi amo leggere e condividere, farne parte sarebbe il completamento di un momento prezioso della mia vita.
Adoro la sezione Life Style di Grazia.it, specialmente i post dedicati alla musica.
Ho sempre pensato che moda e musica potessero camminare insieme ed essere l'uno, il sostegno dell'altro.
Non esiste stilista al mondo che non tragga ispirazione dalla musica e dal life style in generale,  profumi, sapori, persino un fast food può diventare la musa del momento.
Avete per esempio, sbirciato il post che mostrava le più belle cover degli album del 2012?
Io l'ho trovato di grande impatto visivo, originale e graficamente interessante, quasi come una moderna mostra d'arte.
Riuscire ad essere una IT bloggers di Grazia.it sarebbe dunque, non solo un onore ma soprattutto un'opportunità, per maturare professionalmente all'interno di un mondo che, seppur virtuale, non smette mai di crescere.

NB: la mia filosofia di vita è NO agli outfit, SI all'informazione.

venerdì 16 novembre 2012

Bangle Zip S by Mara is .Mar a


Ho conosciuto "Mara is .Mar a" per caso, un po' come spesso accade sul web, ma questo non mi ha impedito di innamorarmi delle sue creazioni.
Desiderosa di saperne subito di più, ho pensato bene di chiederle informazioni e la sua storia mi ha emozionata.





I Bangles Zip S mi sono subito piaciuti, colorati, numerosi, attuali, insomma decisamente nel mio stile.
Ma cosa si nasconde dietro questi accessori handmade?
Mara, studentessa di filosofia, ha sempre avuto "le mani in pasta" ed il desiderio di fare e non creare (ci tiene a specificare), la sua primordiale passione si sviluppò con gli head pieces i quali, le diedero immediatamente soddisfazione personale e professionale.
Successivamente da una cerniera posizionata su un cerchietto, nacque l'idea dei Bangle Zip S.
"Inizialmente avevo un rappporto di amore/odio con i BANGLE ZIP S, avevo paura di finire con il fare solo quello e avevo sempre le dita ustionate... Poi sono diventata più brava ed eliminato il problema delle scottature sono ritornata sui miei passi, ho capito che avevo pensato bene: stavo costruendo qualcosa di sempre più grande (sempre però in piccolissima scala) e tutto grazie ad una sola idea."
Queste le parole della designer che non ama comunque definirsi tale.
Mara inoltre mi ha fornito un preziosissimo consiglio per sviluppare al massimo la mia immaginazione, in questo modo lei creò i suoi balgles.
Il desiderio di tenere questra dritta tutta per me è forte e lo rispetterò, posso però suggerirvi almeno la prima mossa:
CHIUDETE GLI OCCHI E...


Un giorno prometto che parleremo anche dei cerchietti ed i vari head pieces di Mara is .Mar a.



giovedì 15 novembre 2012

Martin Margiela for HM: non lo so!


Mi piacerebbe commentarla insieme a voi e dirvi come la penso ma il fatto è che... BEH IO NON LO SO!
Dunque per togliermi da quest'impiccio, ho chiesto un parere a 4 blogger.

POTETE LEGGERLI QUI

martedì 13 novembre 2012

Autocelebrazione.

Ciao ciao ciao.
Oggi voglio solamente raccontarvi la storia di una povera oca la quale, spinta dal desiderio di "morte" per aver perso il lavoro, decide di impiegare il proprio tempo libero scrivendo un piccolo piccininissimo libro.
Ironico, pungente, divertente: insomma una caxxata nel mio stile.

E insomma, succede che un giorno quest'oca manda queste pagine colme di frivolezze alla redazione di Occupy DeeJay, programma AVANTISSIMO di DeeJay Tv, enniente si decide che questo libro SI PUO' FARE e lo si propone alla casa editrice Wannaboo.

Insomma a breve uscirà un MIO ebook.
Ma ci pensate?

Ecco la mia faccia imbarazzata, nascosta dalla penombra della vergogna, sugli schermi di Occupy DeeJay.


(io sono quella senza baffi)

Presto altri succosi dettagli, nel frattempo tanti ringraziamenti e tanti cuori ai ragazzi di Occupy Deejay e Wannaboo.

mercoledì 7 novembre 2012

Quando la politica fa tendenza: #ElectionDay2012


A quanto pare, persino la politica riesce a diventare un trend.

Certamente non in Italia.
Cosa potrebbe mai far tendenza qui?
I completi marroni della Signora Monti?
L'androginia per niente sexy della Cancellieri?
NON SAPREI.

Per non parlare dei sostenitori, santo cielo!

Negli Stati Uniti invece a queste cose ci tengono, loro si che sanno organizzare una vera campagna elettorale.

Audace e come sempre spiritosa, Katy Perry non ha mai nascosto la propria simpatia per il presidente uscente ed in carica Barack Obama.




Beyonce più bella che mai, mette la parola fine ai dubbi sulle preferenze di voto.



Ancor più esplicita e diretta Sarah Jessica Parker ed il suo VIVA OBAMA urlato attraverso una t-shirt.



Seria e professionale invece, Eva Longoria condivide il verbo "obamesco" con Women for Obama.


Questo il mio speciale sostegno per il vecchio e nuovo presidente degli Stati Uniti d'America.
Buona fortuna (ancora una volta).


martedì 6 novembre 2012

Lindsay Lohan ha sbagliato qualcosa (ancora)

Ciao Lindsay, scusa ma... QUESTI CAPELLI?!


Passi per l'outfit da 50enne che si reca in ufficio al mattino quando fa freddo, passi per l'assenza totale di trucco... Ma su i capelli non transigo!

 



Bye Bye Nicolas!




Avrà certamente cose più importanti da fare, ad esempio conquistare il mondo!

Parigi, p/e 2013.

lunedì 5 novembre 2012

Nessuno qui è UNPRETTY, siete tutte BEAUTIFUL, brillate come FIREWORK perchè siete BORN THIS WAY.


In questi giorni mi sono sentita un po' fragile ed insicura.
Sarà il solito periodo del mese, sarà che ho perso il lavoro, saranno probabilmente tante cose... Fondamentalmente chissene dei miei problemi!



Tutto questo sconvolgimento, mi ha portata però casualmente a riflettere su quante canzoni siano state scritte per incoraggiare le donne.
Un inno alla bellezza interiore che aleggia dentro ognuna di noi, della quale spesso ci dimentichiamo.
Potremmo risplendere come le stelle nella notte più limpida d'Agosto invece, spesso, ci sentiamo come vecchi calzini senza elastico, abbandonati sul fondo dell'ultimo cassetto, quello che nessuno vuole aprire per la noia di piegarsi o abbassarsi.

Le TLC già negli anni '90, si lamentavano dell'insicurezza che gli uomini senza rendersene conto, trasmettono alle donne, criticandone il peso, le forme, il naso, l'abbigliamento, i capelli etc...

Nel corso degli anni, altre cantanti celebri hanno deciso di portare il loro sostegno alle ragazze di tutto il mondo.
Prima tra tutte Christina Aguilera, la quale probabilmente ha sempre sofferto di disturbi alimentari più o meno gravi, passando con estrema facilità da una taglia 38 ad una 46 tra un CD ed un altro.
YOU ARE BEAUTIFUL, NO MATTER WHAT THEY SAY.



Si sono alternate poi le più "moderne" Katy Perry e Lady Gaga, rispettivamente con Firework e Born This Way.
Tra l'altro come tutti ben sapete, miss Germanotta è stata protagonista di un servizio fotografico home made, nel quale mostrava "orgogliosa" il suo sovrappeso, augurandosi che più nessuna adolescente, potesse entrare nel tunnel dell'anoressia.
 


Io non ho mai scritto una canzone e suppongo che mai nessuno me lo lascerà fare ma, posso dare indubbiamente il mio sostegno morale a chiunque ne abbia bisogno.
Possiamo combattere la battaglia all'insicurezza ogni giorno.

Bassemagregrassebiondebrunerossealteconicapelligrassisenopiccolosedereflaccidoocchiazzurrinasodabefanagrandiocchialicollolungoorecchieasventola

TLC "Unpretty"





PERCHE' HO SCELTO NICKI MINAJ COME COPERTINA DEL POST?
Impariamo da chi ha fatto tesoro dei propri difetti!

millemillemillemille



MAMMA MIA QUANTO SIETE BELLI!
Siete 1.000 tondi tondi oggi.

Grazie.


venerdì 2 novembre 2012

Trick or Tits? part.2

In effetti per Lady Gaga ogni giorno è Halloween, dunque nessun abito farà mai veramente notizia.
TETTE a parte, mi aiutate a capire da cosa si sia mascherata la cantante?